Mascalcia Congiu

Ferratura cavalli - Perchè si ferra un cavallo?

La ferratura è l'applicazione del ferro allo zoccolo del cavallo.
Le esigenze che la ferratura deve soddisfare sono diverse a seconda delle condizioni, della forma del piede e dello scopo che si prefigge.
Si possono distinguere principalmente 3 tipi di ferratura:

- Normali, relativa all'applicazione del ferro a piedi privi di difetti e malattie.Ferratura Cavalli

- Correttive, relative a zoccoli difettosi che si intende correggere.
Sono quelle in cui il particolare pareggio e la particolare foggia del ferro intervengono a correggere un particolare atteggiamento dell'arto del cavallo come potrebbe essere un diffeto d'appiombo (es. mancinismo, piedi cagnoli, etc.).

- Patologiche, che ha lo scopo di guarire e proteggere un piede malato.
Sono tutte quelle in cui la particolare ferratura richiesta è necessaria a scopo terapeutico, cioè per risolvere o attenuare le conseguenze di uno stato patologico di cui è preda l'arto del cavallo.

Ferratura da CorsaVideo

Servizio Maniscalco ConcorsoVideo


Informazioni sulle Ferrature

Ferratura a caldo

Indipendentemente se il ferro sia stato forgiato per intero a mano o se sia stato adattato da uno prestampato, una volta decisa che la forma lavorata è quella da applicare a quel piede il ferro viene scaldato fino a diventare quasi incandescente ed applicato sull'unghia per circa una decina di secondi per poi essere raffreddato in un secchio d'acqua.
Così facendo quando il ferro verrà fissato alla suola aderirà perfettamente alla superficie di appoggio garantendo il massimo della stabilità tra le due parti.
L'applicazione di un ferro a caldo richiede una grande maestria, abilità, capacità manuali e conoscenza dell'anatomia del piede equino in quanto il ferro rovente viene tenuto in sede il tempo necessario per un perfetto pareggio ma insufficiente per determinare delle scottature della suola, che essendo isolante non viene danneggiata in alcun modo se il ferro caldo viene applicato nella maniera corretta.
Ovviamente con la ferratura a caldo il maniscalco può lavorare sul ferro per operare gli opportuni accorgimenti e correzioni in modo più preciso e corretto; questo è ancora più valido se il ferro che va lavorato è di una misura grande (come può esserlo un ferro per un cavallo di grande mole).
In linea generale tutti i cavalli possono essere ferrati a caldo con l'eccezione di quelli con una suola particolarmente sensibile, sottile, leggermente concava o piatta.


Ferratura a freddo

Con la ferratura a freddo, ovviamente, vengono saltati tutti quei passaggi che riguardano il riscaldamento del ferro e questo, una volta modellato opportunamente, viene applicato direttamente sull'unghia, richiedendo, quindi, un tempo decisamente inferiore della ferratura a caldo.

Il principale inconveniente della ferratura a freddo è che se il pareggio del piede non è più che accurato, inevitabilmente, ferro ed unghia non aderiranno nella maniera corretta rischiando di allentarsi dopo pochi giorni.
Ovviamente se un maniscalco ha l'abitudine di ferrare a freddo (cosa tra l'altro molto frequente) non vuole dire assolutamente che non sappia fare il suo lavoro; la cosa principale è che abbia le basi conoscitive e manuali fondamentali e che in caso di necessità sia in grado di lasciare una tecnica per adottare l'altra; saranno allora le varie situazioni a far scegliere un tipo di lavoro piuttosto che un altro.

Ci sono poi tutta una serie di ferri fatti con materiali diversi come l'alluminio o leghe particolari che vengono applicati, proprio per la natura dei materiali stessi, esclusivamente a freddo;
questi ferri sono particolarmente leggeri e malleabili, si adattano facilmente alle forme richieste, plasmandosi in breve tempo all'unghia a cui sono applicati.


Pareggio cosa è?

Quando la presenza del ferro impedisce del tutto l'usura della muraglia ed il fisiologico contatto delle aree dello zoccolo con il suolo, oppure, nel cavallo sferrato, quando l'insufficiente movimento su terreno adeguatamente abrasivo non permette una regolare usura della muraglia, è necessario, ad intervalli regolari, procedere al pareggio, che consiste nell'eliminazione di tutte le parti dello zoccolo cresciute al di là dei normali limiti fisiologici.

Gli attrezzi indispensabili per il pareggio sono il coltello da zoccoli e la raspa. Nel caso di muraglia notevolmente lunga, è utile anche una tenaglia da maniscalco. Tutti questi strumenti hanno caratteristiche particolari che li rendono specializzati.

Guarda il video


Pareggio Naturale - Barefoot

Dettaglio ZoccoloIn natura i cavalli nascono senza ferri. Nonostante questa affermazione possa apparire banale, spesso molti cavalieri dimenticano che questi animali hanno vissuto per migliaia di anni senza alcuna protezione agli zoccoli, camminando ogni giorno per 30-50 km su terreni duri e sassosi, così come tutti i cavalli selvaggi, come i Mustang e i Brumbies, fanno ancora oggi.
La maggior parte dei cavalieri pensa che sia normale usare i ferri per proteggere gli zoccoli dei cavalli.
Si sa infatti che dalla salute dello zoccolo dipende fortemente la salute generale del cavallo e il suo rendimento sportivo.

Il barefoot venne usato inizialmente per ragioni mediche, in caso di problemi ai piedi, in particolare ai navicolari. Attualmente esistono diversi approcci al barefoot, dal più semplice, come togliere i ferri al nostro cavallo per il periodo invernale, al più sofisticato, come poter affrontare un trekking di una settimana senza ferri.

E’ bene sapere però che ogni diverso approccio al barefoot prevede un particolare e proporzionato livello di attenzione e cura degli zoccoli del cavallo nel passaggio di transizione da ferrato a scalzo.